menu

Il venerdì

di Franco Genzale

20.04.2019

I due casi della settimana: Carlo Sibilia e Damiano Genovese

Il caso Carlo Sibilia e il caso Damiano Genovese nel Venerdì di questa settimana.

Il Sottosegretario agli Interni 5 Stelle lamenta che il Movimento irpino sia stato “oscurato” (invero lui parla di “oscurantismo”) dai mezzi di informazione locali, mentre le cronache quotidiane di giornali e Tv raccontano l’esatto opposto. Di più: mena vanto per la prossima riapertura del cantiere della Lioni-Grotta, quando in realtà è lui il maggiore responsabile del blocco, da circa quattro mesi, di un’opera ritenuta strategica nella rete viaria del Mezzogiorno d’Italia.

Il caso Genovese. La candidatura a sindaco di Avellino del figlio d’uno dei capi dell’omonimo clan camorristico ha (naturalmente) attirato l’attenzione del presidente della commissione parlamentare Antimafia, Nicola Morra (M5S). Il quale ha invitato il giovane Damiano (incensurato) a “dissociarsi dal padre” ed a “impostare una campagna elettorale anticamorra”. Irpinia Tv ha raccolto una lunga replica del candidato (vedi sito dell’emittente). Al di là della disputa in punta di Diritto, la domanda è: non sussiste un problema di “opportunità” che dovrebbe indurre Damiano Genovese a fare un passo indietro? La mia risposta è sì. Per sapere perché e di più, guarda Il Venerdì. Buona visione.