menu

Buongiorno

03.06.2019 - Buongiorno Irpinia

In ricordo dell’Amico Pasquale Pirone

Chiedo scusa ai lettori “non eclanesi” che mi onorano della loro attenzione se oggi dedico poche righe di questo spazio quotidiano del mio Blog al ricordo d’una persona di Passo di Mirabella, a me molto cara, venuta a mancare ieri.

Noi del Passo lo chiamavamo “Marziano”, Pasquale Pirone: un soprannome coniato per caso molti anni fa, tanti d’avere io oggi un confuso ricordo di chi ne fosse stata la paternità. Forse del compianto Franchino Franzese, altro amico, seppure non proprio coetaneo, del nostro nutrito gruppo di “passaiuoli, passaguai”, come ci definivano gli antagonisti di Mirabella centro.
Era un tempo di amicizie vere e intense, quello degli Anni Settanta. E Marziano apparteneva alla categoria degli “amici per sempre”. Intelligente, furbacchione, simpaticissimo: aveva un carattere molto reattivo, ma le sue improvvise intemerate evaporavano puntualmente, nel giro di pochi minuti, in quelle sue risate genuine e coinvolgenti che gli facevano perdonare ogni eccesso di rabbia.
Aveva cominciato a lavorare da ragazzino. Peccato che avesse lasciato gli studi con anticipo: sveglio e di fine intelletto qual era, avrebbe avuto sicuro successo in qualsiasi campo professionale. Tuttavia non rinunciò ad imporsi nel mondo del lavoro: dopo una lunga gavetta di ragazzo-imbianchino alle dipendenze del “masto” di turno, mise su la sua impresa di settore, e i clienti arrivarono a sufficienza per garantire il giusto ai collaboratori e una vita dignitosissima alla sua famiglia.

Un paio d’anni fa, per un ciclo di trasmissioni in onda su Irpinia Tv, intervistai la suocera di Pasquale, una simpaticissima e lucida ultracentenaria. Alla domanda di quale fosse stata la soddisfazione più grande della sua vita, rispose: “Aver avuto un genero buono e affettuoso come Pasquale”. Ecco, lui era esattamente la persona descritta con le parole semplici e sincere di Donna Vittoria. La stessa persona raccontata dalle parole con cui lo hanno salutato in un manifesto gli amici del Passo: Anche nell’altra vita, quando ci ritroveremo, sarai il nostro irrinunciabile, insostituibile “Marziano”.

Che Dio ti abbia in gloria, Amico Pasquale.