menu

La Siringa

di Mila Martinetti

08.09.2018

La “serietà” di Urciuoli e Belmonte

Per ora sono due gli auto-candidati Pd alla presidenza della Provincia irpina. E non c’è che dire: hanno entrambi un’alta considerazione di sé. Il primo a proporsi è stato il sindaco di Aiello del Sabato, Ernesto Urciuoli. Ha detto che gradirebbe una investitura plebiscitaria, non solo da parte del Pd ma dall’intero centrosinistra. E se non arriva? Pazienza: “Mi candido ugualmente”, ha aggiunto, facendosi smorzare in gola il resto della frase, ossia: “Tanto, comunque vinco io!”. Ieri è arrivato l’attestato di notevole autostima del sindaco di Pietradefusi, Giulio Belmonte. Il quale, con un pizzico di modestia in più, ma solo un pizzichino, ha detto che lui è “disponibile però solo se c’è un’ampia convergenza”. Che dire? Il problema di Urciuoli e Belmonte non è l’ambizione politica: il loro problema è che si prendono troppo sul serio.