menu

La Siringa

di Mila Martinetti

05.12.2017

Le molestie sessuali “danno” lavoro

Già nel Codice delle pari opportunità, varato nel 2006, le molestie sessuali nei luoghi di lavoro vengono considerate discriminazioni e per ciò sanzionate. Ora, dopo l’esplosione anche in Italia dei troppi casi di presunti molestatori, si è deciso di alzare il livello guardia con un rafforzamento delle misure punitive, almeno nel pubblico impiego. La bozza del nuovo contratto degli statali, infatti, prevede il licenziamento per le molestie di una certa gravità. Preparatevi, donne e uomini irpini disoccupati: a giudicare dai tanti racconti di molestie negli uffici pubblici della provincia, si libereranno molti posti di lavoro.