menu

Buongiorno

15.05.2019 - Buongiorno Irpinia

Passerelle elettorali negli ospedali: i Cinque Stelle come l’ex Dc

Il M5S ha annunciato la partecipazione del ministro della Salute, Giulia Grillo, alla campagna elettorale di Avellino e di Ariano irpino. Sarà nei due comuni domenica: in mattinata nel capoluogo, di pomeriggio al Tricolle.
Nello stesso giorno il programma del ministro prevede la visita agli ospedali presenti nei due centri chiamati alle urne il 26 maggio: il “Moscati” e il “Frangipane”. Una coincidenza casuale, della serie: “Io ministro della Salute, visto che mi trovo qui, vado a rendermi conto de visu di come funzionano le cose in ospedale”? Macché! La storia è di taglio squisitamente elettoralistico.

Manco a farlo apposta, proprio ieri l’altro il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha rilanciato una sua precisa direttiva ai direttori generali di aziende ospedaliere e Asl dal tono seguente: “Niente passerelle di politici nei luoghi della sanità; qui si va per farsi curare o per visitare i familiari e gli amici ammalati”. Insomma, un’indicazione di buon senso, addirittura lapalissiana.

Ora, per carità, non è chissà quale scandalo che un ministro si faccia una capatina al “Moscati” o al “Frangipane” alla vigilia delle elezioni. Tutt’al più è una furbata, un gesto di pessimo gusto, una ostentazione di potere volgarmente finalizzata a sostenere il candidato della propria parte.

La questione assume rilievo politico, etico e morale, però, se a rendersene protagonisti sono i Cinque Stelle, ossia quelli che hanno sempre censurato certi riti sconci della Prima e della Seconda Repubblica. All’epoca, si ricorderà, le passerelle con codazzo negli ospedali e nelle fabbriche, e perfino nelle chiese, erano una specialità di ministri e sottosegretari della Dc soprattutto, poi ereditata dal Pd e dal centrodestra governativo.

Nessuno scandalo, allora. Ma la domanda nasce spontanea: se i Cinque Stelle alla guida del Paese si sono ridotti ad imitare lo stile dell’ex Dc, ma di quale “governo del cambiamento” cianciano?